• Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 71 follower

  • Annunci

BLACK FLAGG RW JIGG MINNOW SW….AN EXTRAORDINARY HYBRID

Fondere due tipologie di esca per ricavarne una nuova, conservando le caratteristiche principali di entrambe, spesso può sfociare nella creazione di qualcosa di unico e incredibile, e ovviamente dalle potenzialità catturanti molto elevate.

Parliamo di lui: le mie considerazioni

Sometimes, if you try to combine together two different types of lures keeping the main features of both, you can end up creating something unique and absolutely incredible. And, of course, something you can catch a lot of fish with.

Let’s talk albout it: my considerations

IMG_7520

In questi giorni ho avuto il piacere di provare un’esca di nuova concezione, il Black Flagg RW Jigg Minnow SW prodotto da Black Flagg Raw Fishing Attitude in collaborazione con Real Winner e customizzati da AP Lures. Nasce in due dimensioni per due pesi, 10cm per 40 gr e 12cm per 60gr. Questo artificiale è prodotto a mano pezzo per pezzo , quindi avremo nella nostra cassettina un artificiale unico e di grande valore. Il corpo è costituito da resina poliuretanica che avvolge un’anima in piombo e un’armatura passante in acciaio inox; insomma quasto artificiale è pensato per sostenere attacchi violenti senza problemi! Quattro colorazioni ben concepite ne fanno da livrea, arricchito da una lamina di alluminio inciso a mano che gli conferisce il tipico “specchiare” del pesce foraggio, il tutto sigillato da uno strato di resina per conservare al meglio la verniciatura e salvaguardare il nostro Black Flagg RW Jigg Minnow SW da attacchi, impatti e soprattutto dalla salsedine.

In these days I had the pleasure to try out a brand new lure, the Black Flagg RW Jigg Minnow SW, made by the combination of Black Flagg Raw Fishing Attitude & Real Winner and custom painted by AP Lures. It comes in two different sizes and weights: the 10 cm size which weighs 40 grams and the bigger 12 cm size, weighing 60 grams. This lure is totally hand made, so by buying one of these we’ll be sure to put in our tackle box something truly unique and really valuable. Its body is made of a polyurethanic resin containing a lead weight system and a stainless steel armature which pass through the entire length of it, so this is a lure able to bear violent strikes from the fish without any problem. It is available in four different and very effective color patterns, enhanced even more by using an exclusive hand-carved aluminum foil with a baitfish scale pattern that gives to the bait a really life-like shimmering appeal once in the water. Moreover, the lure is finished with a transparent resin layer which protects it from salt, sharp teeth, and accidental bumps. 

BF_RW-Jigg-Minnow

L’aerodinamicità e il posizionamento del piombo all’interno gli conferiscono un ottima capacità di tagliare l’aria nel lancio e quindi di fare distanza. Un affondamento rapido prorpio come quello del jig ci permetterà di sondare diversi strati d’acqua con facilità, andando a ricercare diverse tipologie di prede, da quelle di fondale sino a quelle di superficie. Ottimo per lo Spinning Inshore alla ricerca di pelagici o di pesci di fondale, si rivela un’arma perfetta anche in Offshore per lo spinning sulle mangianze per Alletterati (Euthynnus alletteratus), Ricciole (Seriola dumerilii), grosse Palamite (Sarda sarda) ed altri pelagici.

The bait’s aerodynamicity adds up to its internal weight system, to let you make really long casts. Its high specific weight, like all jigs, makes it really good to easily cover different water depths for targeting different fish species, from the ones that usually feed on the top to those that lurk at greater depths. This minnow can be deadly non only for inshore spinning targeting pelagic or other bottom predators, but also for offshore fishing on schools of Little tunny (Euthynnus alletteratus), Greater amberjacks  (Seriola dumerilii), Atlantic bonitos (Sarda sarda) and other kind of offshore big predators.

IMG_9104

Come si è rivelato in pesca: le mie esperienze personali
Già dal primo utilizzo sono rimasto colpito in positivo, lunghi lanci mi hanno permesso di rimanere in pesca nonostante il mare formato, non ha temuto le raffiche di vento ne le onde e le correnti. Ho pescato in presenza di alta marea e correnti sostenute dello Stretto di Messina, sondando diversi strati d’acqua. Gli strike non hanno tardato ad arrivare, ho allamato una grossa preda che purtroppo si è slamata dopo un bel combattimento e nei giorni a seguire mi ha regalato diverse Palamite (Sarda sarda) e Pesci lucertola (Synodus saurus). Una pronta risposta al jerking e a recuperi lineari o a dente di sega chiudono il quadro di un’esca a mio parere molto ben concepita ma soprattutto molto ben fatta e dal nuoto versatile e personalizzabilissimo! Il costo senza ombra di dubbio è giustificato dalla preziosità di tale artificiale, avere in cassettina un ibrido concepito espressamente per lo Spinning salso di noi mediterranei non è cosa da poco, se poi pensiamo a quanta cura e quanta maestria vi è dietro la produzione di quest’esca riusciamo a dare un valore reale, e vi posso assicurare che una volta in pesca il valore raddoppia!

The lure in action: personal impressions

Immediately after the first time I tried this lure, I have been really impressed about how far I could cast it even with a strong headwind, and by the fact that I could still work the bait very well even in rough water and currents. I fished it in high tide conditions, and in the middle of the strong currents of the Strait of Messina, trying to cover different water depths. The fish immediately responded well: I hooked a really big fish that came off after a quite long fight, and in the following days I landed some good Atlantic bonitos (Sarda sarda)  and Lizardfishes (Synodus saurus). You can jerk it, you can reel it in straight, you can move your rod during the retrieve, this lure still remains effective, and these qualities complete the picture of this very well-made and super effective lure with a versatile swimming action. If you consider how well the lure is made, you’ll realize that it worths every cent. It’s not easy to find an hybrid lure like this one expressively designed for Mediterranean saltwater fishing; try to stop for a moment, consider the quality of the lure and think about a right price for it. Then, fish it: that price will double!

IMG_9198

Per concludere: qualche consiglio del capitano Sparrow:
Il Black Flagg RW Jigg Minnow SW viene venduto senza ancorette, io personalmente vi consiglio di valutare l’istallazione di ami singoli, ho già pensato di farlo anche io e a breve sostituirò le ancorette Vanfook  con dei single hook che fanno al caso mio. Un’ottima linea per gestire quest’esca è la nuova T.O.W. R.E.A.L. Inshore 4capi da 17,5 lbs da a cui lego come finale il T.O.W. Hard Knocks Nylon da 19.0 lbs che chiuderemo con un moschettone altrettanto resistente e affidabile, il Damiki Double Lock Snap nella misura del #2.

To conclude, some tips from captain Sparrow:

The Black Flagg RW Jig Minnow SW comes without treble hooks. Personally, I suggest you to put two single hooks on it, I thought a lot about it and end up with the decision to employ two Vanfook hooks. A really good line to be used is the new T.O.W. R.E.A.L. Inshore 4ply premium braid 17,5 lb in combination to the  T.O.W. Hard Knocks Nylon 19,5 lbs, and don’t forget to put a quality snap at the end of your line, like a size #2 Damiki Double Lock Snap.

10636257_844831238901551_2484815068760860935_n

Che dire, se volete qualcosa di unico ecco l’esca che fa per voi, Tunnidi e Carangidi ne saranno ghiotti!

What else… if you are searching for some new bait with a unique design, that’s what you are looking for; Leerfish (Lichia amia), Little tunny (Euthynnus alletteratus) and Carangids will absolutely love it!

IMG_9094

PS: e non vedo l’ora di provare il fratello minore Black Flagg RW Jigg Minnow Lite SW!!!

P.S. I just can’t wait to try out even the smaller version of this lure: the Black Flagg RW Jigg Minnow Lite SW!!!!

Black Flagg Jigg Minnow SW Lite

Angelo Scopelliti

T2 Tribe

Annunci

T.O.W. R.E.A.L. Inshore PE…. prime impressioni

Da qualche giorno sono in possesso di una bobina della nuova treccia T.O.W. R.E.A.L. Inshore 4capi
Ho avuto modo di farci qualche pescata, non troppe ma abbastanza per apprezzarne le qualità.

From a few days i got a spool of the brand new premium braid T.O.W. R.E.A.L. Inshore PE 4ply. After some fishing outings (not too many) I had the possibility to test its quality.

REAL PE INSHOREDa tempo aspettavo un filo di qualità al giusto prezzo e, soprattutto, facilmente reperibile nei vari negozi fisici od on line che siano.
Pare proprio che le mie preghiere siano state ascoltate ed esaudite con il T.O.W. R.E.A.L. INSHORE PE 4capi disponibile in bobine da infiniti 200mt ed in 4 misure in grado di coprire tutte le esigenze, dalla Spigola (Dicentrarchus labrax) alla Leccia (Lichia amia) passando per Barracuda (Sphyraena barracuda) e Pesce serra (Pomatomus saltatrix).

For a quite long time I was searching for an easy-to-find braided line with a good quality/price ratio. Seems like the T.O.W. R.E.A.L. Inshore 4 ply is the answer to my prayers. It is available in 200 mt spools and four different diameters, so this line will allow you to go fish for Seabass (Dicentrarchus labrax) or Leerfish (Lichia amia) as well as Cuda (Sphyraena barracuda) or Bluefish (Pomatomus saltatrix).

REAL PE INSHORE 3La quantità di filo in bobina, come già detto, è di 200mt che ci permettono di imbobinare alla perfezione, senza il bisogno di spessori chilometrici, tutti i mulinelli di taglia tipica per l’SW (5000/6000 Shimano per intenderci).

The 200 mt spools will allow you to perfectly fill the most typical reels on the market (5000 and 6000 series Shimanos) without the need for backings.
tow real inshore 1

T.O.W. R.E.A.L. INSHORE PE è un 4 fili specifico per il SW sorprendentemente morbido e fluido, qualità queste che emergono al 100% dopo un paio di pescate. Si imbobina alla perfezione e, sul lancio, esce via fluido e senza rischi di parrucche facendo guadagnare qualche prezioso metro ad ogni lancio.
Inoltre, la sezione perfettamente circolare del braided, impedisce il formarsi di pericolose e antiestetiche torsioni che potrebbero causare tremende parrucche.

T.O.W. R.E.A.L. INSHORE PE Is a saltwater designed 4ply braided line wich is very soft and manageable, and after a couple fishing outings i can assure you that you will be able to appreciate its quality. It is very easy to spool and you can cast a mile with it. Moreover, its round shape will drastically reduce line twists, thus eliminating the risk of backlashes.

Mi è apparso fin da subito resistentissimo sia all’abrasione che al nodo.
Pescando in scogliera ho più volte avuto a che fare con scogli taglienti ma, salvo qualche piccolo spelacchiamento, non ho avuto particolari problemi, la treccia si è dimostrata più che affidabile.
Purtroppo non ho avuto in canna pesci tali da poter testare il T.O.W. R.E.A.L. INSHORE PE, ma non credo ci siano problemi. Ho infatti, mio malgrado, “testato in modo alternativo” la resistenza alla trazione incagliando un metal jig sul fondo: prima di strappare il filo stacchi gli scogli dal fondo.
Al nodo di giunzione col terminale risponde benissimo, sia utilizzando fluorocarbon di diametri sottili che più generosi. Le spire, ad esempio con il classico Tony Peña, si dispongono correttamente senza accavallarsi e stringendosi alla perfezione. Il nodo risulta pulito e ben fatto.

I immediately found it very strong when tying knots and very abrasion resistant. Fishing from the cliffs, I had to deal with sharp rocks, but the line did a wonderful job even in this case. Unfortunately, I didn’t hook any fish big enough to adequately test the T.O.W. R.E.A.L. INSHORE PE, but I’m sure there wouldn’t be any problems, because at a certain point I had my metal jig snagged on the bottom. I could almost pull the rocks off the bottom before braking the line! Whether you’re using a thin or thick fluorocarbon leader, you can tie perfect knots with the tow real inshore pe . For instance, you can tie perfect Tony Peňa knots with this braided line.

Personalmente ho optato per il 23,5lb, per Pesce serra (Pomatomus saltatrix) e Barracuda (Sphyraena barracuda) mi sembra il giusto compromesso. Allo stesso tempo mi copre le spalle da incontri con pesci di taglia imprevista, ricordiamoci che siamo in mare e non si sa mai quello che ci può capitare…
L’ho imbobinato su un Twin Power 5000 SW, abbinato ad una canna da 7’ per 1 ¼oz è proprio l’ideale per spare jerk, come il DUO Tide Slim 175, o popper molto molto lontano.

Personally, I chose the 23,5 lb size for targeting Bluefish (Pomatomus saltatrix) and Cuda (Sphyraena barracuda), and at the same time I think it can give you quite a bit confidence in case you hook some bigger and more powerful species of fish, cause when you fish in the sea you never know what can happen. I spooled this line on a Shimano Twin Power 5000 SW, which I put on a 7′ rod with a casting power of 1 ¼ oz., and I used poppers and jerkbaits like the DUO Tide Slim 175.

E poi, che non fa mai male, è piacevole anche esteticamente nella sua accattivante confezione azzurra (come il mare appunto) e con il suo colore bianco, puro e semplice, che offre il vantaggio di un’ottima visibilità pescando di notte.

Moreover, this line is very aestetically beautiful, with its cool blue (the color of the sea) packaging and its white color, which can give you an advantage when fishing at night.

tow real inshore 2

Lo si trova in negozio a meno di 40,00 euro, prezzo più che adeguato per la qualità offerta.

You can find at less than 40 euros, whis is a very competitive price I think.

Un filo di indiscusso valore tecnico ovviamente made in Japan (i giapponesi sono veri maestri nella creazione dei fili) ma da una idea tutta italiana che sembra abbia tutte le carte in tavola per fare la differenza nel mondo dei trecciati per l’S.W.

In the end, this is a very high-quality braided line, designed in Italy and made in Japan. It has all the features to be put amongst the best Salwater lines in the world.

Nutro molta fiducia in questo braided e sono convinto che possa dare delle belle soddisfazioni… adesso mancano solo i pesci seri!

Personally I have a lot of confidence in this line, and I’m sure it can really satisfy even the most fussy angler.

REAL PE INSHORE 2

Alla prossima
Luca Lorenzini
T2 Tribe

Nuova Stagione… nuove avventure!!!

Riparte anche per noi in Calabria la nuova stagione della pesca alla Trota.

IMG_9445

Niente di meglio per quelli come me che amano la natura, l’aria pulita ma soprattutto il silenzio lontano dalla quotidianità cittadina. Nuovi obiettivi, nuovi spots e nuovi approcci mi hanno portato a scalare pendii, discendere valli e affrontare tragitti impervi alla portata di pochi per raggiungere il cosiddetto “Riale delle favole” , quel torrente nascosto dalle fronde degli alberi, dimenticato da Dio, dove si nascondono Trote dalla livrea stupenda. Detto fatto, non mi ha fermato ne la neve, e quindi le temperature molto basse, ne il corso dei torrenti ancora rapido e in piena.

IMG_0155

Risalendo mi sono andato a ricercare le pozze e i tratti più calmi per provare finalmente i nuovi Black Flagg BackDrop Spin Light che si sono rivelati un’arma vincente nelle pozze più piccole e nei rigagnoli più calmi.

IMG_0025

Grazie ad essi sono riuscito ad insidiare anche Trote di dimensioni ridotte senza problemi gestendo al meglio la pescata in spazi piccolissimi con un invasività pressoché nulla ed un’azione di pesca con rotazione immediata, insomma soddisfatto al 100% per questo nuovo cucchiaino rotante che, abbinato al nuovo T.O.W. Dock’N’Stock Clear hanno raggiunto l’apice della perfezione: invisibilità e silenziosità.

IMG_9735

Il nuovo nylon di T.O.W. , fratello del precedente T.O.W. Dock’N’Stock Hi-Viz di colore giallo fluo, ne mantiene le caratteristiche quali resistenza ed elasticità aggiungendo la dote dell’ invisibilità, una trasparenza neutra che lo arricchisce rendendolo versatile e neutro in ogni situazione e spot, disponibile in bobbine da 150mt e in quattro misure 7 lb, 8lb, 9 lb e 10lb. Ovviamente non ho abbandonato le vecchie abitudini alternando gli ormai insostituibili Black Flagg BackDrop Spin classici, sia con ancoretta che con amo singolo che in corrente più sostenuta e pozze più profonde hanno svolto come sempre in maniera eccelsa il loro sporco lavoro! Che dire? Canne in mano e via nei torrenti amici “trotari” .. che il riale sia con voi.

IMG_0010

PS: Ricordate che il C&R è importantissimo, soprattutto in torrenti con poca portata d’acqua.

IMG_9812

Un saluto dalla Calabria

Angelo “Ngiulo Sparrow” Scopelliti

T2 Tribe

Non solo trote

“Premetto che sperimentare sta alla base di ogni cosa, ed ogni errore sarà un tassello in più per vedere un quadro generale della situazione sempre più nitido e vicino alla perfezione”.

BF RW Minnow spigola grande

Primo piano su una Spigola di grossa taglia che ha aggredito il BF RW Minnow 5 cm sinking

Questa frase mi tormenta sin da quando ho iniziato a praticare la pesca, sfatando standard tramandati da generazione grazie all’utilizzo di pochi fondamentali accorgimenti:

– osservare il mare e i suoi abitanti;

– osservare il comportamento e le abitudini dei suoi abitanti;

– infine provare ciò che la nostra mente ci detta, ma facendolo con convinzione perché sarà quello il momento in cui avremo le soddisfazioni più grosse.

Queste sono regole non scritte che valgono per ogni tecnica di pesca, ed io applicandole alle tecniche dove si utilizzano esche artificiali, posso assicurarvi che mi sono garantito molte più prede e meno cappotti!!! Ci sono artificiali che nascono prettamente per acque dolci o viceversa, ma chi ha detto che se è un artificiale FW non può essere utilizzato con successo in SW? Beh qui entra in gioco la sperimentazione che, se fatta con accuratezza, ci riserverà sorprese sicuramente indimenticabili. Esempio lampante è stato per me l’utilizzo di artificiali d’acqua dolce, nati e progettati per la pesca alla trota come il nuovo BLACK FLAGG RW Minnow nella misura da 5cm modello Sinking o il DUO Spearhead Ryuki nelle misure 5 cm o 7 cm. Versatilissimi , ottima lanciabità, movimenti adescanti e soprattutto livree dai colori adattabili all’acqua salata mi hanno spronato ad usarli proprio in SW.

BF RW Minnow spigola testa

Una Spigola di taglia media catturata con il BF RW Minnow 5 cm sinking

Il Black flagg RW Minnow 5cm sinking con mare in scaduta avanzata mi ha regalato diverse spigole, mi è bastato un recupero lento a pochi centimetri dalla superficie con stop and go e cambi di velocità per spronare la tanto amata Sea bass all’attacco.

BF RW Minnow spigola

Spigola portuale caduta vittima del BF RW Minnow 5 cm sinking

Per i DUO Spearhead Ryuki invece sono riuscito a rimanere in pesca anche su correnti sostenute catturando una Leccia amia di taglia media qualche Spigola e, se fatto affondare lungo la murata della banchina portuale e poi recuperato quasi in verticale, ha stimolato la ben nota aggressività degli Scorfani.

Duo Spearhead Ryuki leccia

Leccia amia di piccola taglia catturata grazie all’ausilio del DUO Spearhead Ryuki 70S

Ovviamente in queste situazioni ho utilizzato artificiali piccoli, che non superano i 10 cm, ragion per cui dobbiamo adeguare ad essi sia il Fluorocarbon che il moschettone. Il mio personalissimo consiglio in base all’esperienza accumulata è di utilizzare in questo caso TOW FNSS Fluorcarbon da 6 lb abbinandolo ad un moschettone Damiki Double Lock Snap #0. Questo è solo un assaggio delle molteplici sfaccettature che la pesca ci offre, sperimentare sta alla base di tutto quindi ora uscite, canna in mano ed andate per tentativi, alla scoperta di nuovi e personalissimi approcci da poter poi condividere con chi come me e come tantissimi altri ha la nostra stessa passione!!!

DUO Spearhead Ryuki scorfano

DUO Spearhead Ryuki 50S con una cattura inusuale…. un piccolo Scorfano

Un saluto dal vostro IceMan di quartiere, alla prossima!!!

Bless up !!!

Angelo Scopelliti a.k.a. Ngiulo Sparrow Pequeno

T2 Tribe.

Due ore marchiate “Black Flagg”

Finalmente,riesco a trovare un po di tempo per rilassarmi e dedicarmi alla mia passione,era da un po che mi frullava per la testa una sessione notturana di “Light Rock” in area portuale, lontano dalla confusione che regna sovrana nelle ore giornaliere dove centinaia e centinaia di turisti sbarcano sulla mia isoletta creando disordine e caos. Differentemente il calare del sole rende tutto più fermo e tranquillo, lasciando spazio al silenzio e alle mille luci coloratissime delle abitazioni e dei maestosi “Yacht” che attraccano nel porticciolo di Capri.

L1060048

E ditemi voi cosa c’è di più’ rilassante che “roccheggiare” a pochi metri di distanza da un’imbarcazione del genere che crea un’atmosfera quasi surreale che mi ipnotizza e mi svuota la mente dai mille pensieri quotidiani.

Premetto che questa pescata oltre ad essere un motivo per stare tranquillo più’ che altro la definirei un pretesto per testare alcune novità importate da T2Distribution

Blackflagg

Sin da subito mi sono soffermato sulle nuove Black Flagg LG Jigheadz, qui sono proposte in varie grammature e forme.

Fondamentalmente si suddividono in tre modelli differenti:

Black Flagg Light Game Bullet Jig

Proposte nelle seguenti grammature e con i seguenti ami:

1/32(0.9gr amo #8)

1/16(1.8gr amo#8)

 

L1050966

Re di triglie (Apogon imberbis) catturato con: BF Light Game Bullet Jig Head 1/32 (0.9gr amo #8) Reins Aji Ringer Shad 4″

 

L1060038

Ghiozzo bocca rossa (Gobius cruentatus) catturato con: BF Light Game Bullet Jig Head 1/32(0.9gr amo #8) Reins Aji Caro Swamp 4.5″

 

Come potete ben intuire dalla forma e dal nome, ovvero Bullet che viene dall’inglese e significa proiettile, queste Jig Head hanno la classica forma affusolata a proiettile. Solitamente vengono utilizzate con esche dritte o piccoli shad, come nel mio caso con Reins Aji Ringer Shad e Reins Aji Caro Swamp, recuperate anche molto vivacemente a fendere l’acqua e dando un movimento molto energico all’esca. Io in questa sessione notturna, dato che non avevo necessita’ di farle lavorare a mezz’acqua o nello strato superficiale, l’ho fatta adagiare sul fondo e facendola saltellare lentamente ho riscontrato sin da subito le prime abboccate. La forma come avete visto nelle foto è abbastanza classica, ma c’è da dire pero’ che qualche accorgimento è stato apportato. Avendo io utilizzato molteplici tipologie di testine, mi sono accorto che tutta la serie Black Flagg LG Jigheadz anche se montando una misura di amo molto piccola come quella dell’ #8 presenta il foro dell’amo posto proprio al di sopra della parte di piombo abbastanza largo,e vi assicuro che molte testine in circolazione non presentano questo piccolo accorgimento. A mio avviso ciè è molto utile, basta pensare quante volte ci capita di pescare con dei moschettoni, nel mio caso i Damiki Double Lock Snap, e ritrovarsi col non riuscire ad infilare la testina o perché il foro o è troppo piccolo o perché l’anima dello snaps è troppo spessa. Spesso imposto la mia pescata con gli hard baits, ma dopo un po’ mi viene voglia di cambiare e montare un’esca soft. Solitamente si dovrebbe togliere lo snaps e rifare il nodo alla testina, in questo caso grazie al foro abbastanza grosso ci è permesso di aprire il piccolo moschettone, e con un semplice click ecco montata la testina velocizzando così i tempi senza sprecare filo e avendo la possibilità’ di variare spesso assetto di pesca. Un’altra particolarità’ che ho apprezzato molto è l’estrema qualità’ degli ami montati, Mustad Black Nickel, veramente molto resistenti nonostante la misura ridotta e con una curva studiata per le piccole bocche dei pesci che andremmo ad insidiare. Non ho ancora avuto modo di testarli con pesci più grossi, ma 2-3 incagli li ho fatti e vi assicuro che NON SI APRONO IN NESSUN MODO!!!

Black Flagg Light Game Darting Head:

Proposte nelle seguenti grammature e con i seguenti ami:

1/32(0.9gr amo#8)

1/16 (1.8gr amo#8)

L1060077

L1060074

Piccola Ricciola (Seriola dumerilii) catturata con: BF Light Game Darting Head 1/16(1.8gr amo #8) Reins Rockvibe Shad 2″

Queste, tra la serie Black Flagg LG Jigheadz sono a mio avviso le più’ innovative. Con una forma tutta da scoprire e provare, sin da subito ci si accorge dell’estremo attrito che hanno a contatto con la colonna d’acqua. La forma gioca un ruolo fondamentale nell’assetto della pescata: grazie alla testa mozzata produrranno un’innumerevole quantità’ di vibrazioni anche se le recupereremo in modo lineare senza jerkate. Sicuramente sono la serie di testine rivolte alla ricerca dei pesci che stazionano a mezz’acqua come Sugarelli (Trachurus trachurus), Occhiate (Oblada melanura), Menole (Spicara maena) e qualsiasi altro predatore che si trovi nella fascia intermedia d’acqua.

Black Flagg Light Game Ball Head

Proposte nelle seguenti grammature e con i seguenti ami:

1/32(0.9gr amo #8)

1/16 (1.8gr amo#8)

1/8(3.5gr amo#6)

L1050969

Sarago sparaglione (Diplodus annularis) catturato con: BF Light Game Ball Head 1/32(0.9gr amo#8) Reins Aji Adder 2″

 

L1050964

Cattura effettuata con: Scorfano nero (Scorpaena porcus) catturato con: BF Light Game Ball Head 1/8(3.5gr amo#) Reins Bubbling Shaker 3″

 

Ed ecco che alla fine mi ritrovo a parlare anche di loro,rispetto agli altri due modelli di testine vengono proposte con una grammatura differente, in questo caso c’è anche quella da 1/8 (3.5 amo #6) per le situazioni più’ impegnative e per far rimanere a contatto l’esca anche a profondità importanti e correnti un po’ più sostenute del solito. Questa è tra le tre quella che si adatta di più’ a sondare il fondo. Con la sua forma sferica ci permetterà sicuramente di innescare anche creature di considerevoli dimensioni, Damiki Air Craw 2″ oppure Reins Tiny Hog, per rendere la pescata più’ selettiva alla ricerca di pesci di taglia maggiore.

TOW Fnss Fluorocarbon

L1060062

Di certo non è una novità in casa TOW anche perchè oramai ha conquistato le bobine dei migliori mulinelli in circolazione e si è affermato sia in Fresh che in Salt. Personalmente preferisco imbobinare del PE (treccia ndr) perché, soprattutto in questo periodo dell’anno, pesco molto di più’ con Hard Baits che con Soft Baits. Nel mio caso utilizzo YGK All Category o.4-6lb imbobinato su un mulinello da spinning taglia 2004, per il semplice motivo che non avendo memoria ed essendo un trecciato non ha elasticità’ quindi massimo contatto con l’esca, ferrate secche precise e lanci molto fluidi per coprire tanta distanza. Questo pero’ per quanto possa essere comodo in determinate situazioni come la pesca con piccoli artificiali, non potra’ sostituire del buon fluorocarbon come il TOW Fnss Fluoro molto più’ comodo nella pesca con Jig Head a parete, sia perchè imbobinando direttamente del fluorocarbon non avremo la seccatura che quando incaglieremo l’esca dovremo rifare il terminale o il nodo di congiunzione tra fluorocarbon e treccia, e sia perché rende l’azione di pesca più’ soft rispetto all’estrema rigidità’ di una treccia, consentendoci un’assetto piu’morbido che ci permettera’ ferrate meno secche facendo si di non strappare dalla bocca dei nostri predatori la piccola gommina che altrimenti ritroveremmo mangiata senza nessun’abboccata.

In questo caso ho utilizzato il 5 lbs (0,175 mm) che a mio parere si difende molto bene anche in situazioni difficili, come ad esempio la pesca in scogliera, in spiaggia o altri spot non proprio consoni a questo libraggio, magari per la grande quantità’ di ostacoli come rocce che con il continuo sfregare potrebbe usurare molto più’ velocemente il filo. Ho comunque notato una buona resistenza anche all’abrasione, sia che sia dovuta allo sfregare contro strutture sommerse o magari durante un combattimento o semplicemente contro la fastidiosissima dentatura di pesci come le Aguglie (Belone belone) che con il loro becco rimangono impigliate nel terminale logorandolo, o con i pPesci lucertola Synodus saurus) che arrivano addirittura ad intaccare il fluorocarbon per diversi centimetri al di sopra dell’esca. Oltre che ad averlo provato imbobinato, lo utilizzo molto spesso come Shock Leader e vi assicuro che va alla grande, anche perché come potete vedere la mia ultima cattura qui sotto ha retto benissimo sia il TOW Fnss Fluorocarbon che in, questo caso, l’amo della Black Flagg LG Ball Head da 1/16

L1050968

Rarissimo esemplare di “Peppa Pig”marino, estremamente combattivo.

Andrea Desiderio.

VAI ALLA GGRANDE !!

BF-logo_vuoto

 

BLACK FLAGG GGRANDE WORM 6.95″

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Questa non e’ una vera e propria recensione completa dell’esca ma più che altro un rendervi consapevoli di come mi ci sia trovando bene pescandoci spiombato nei mesi che c’è lo consentono, che in genere vanno da aprile ad ottobre. Partiamo con una spiegazione delle caratteristiche generali del verme: il GGRANDE WORM possiamo affermare che e’ il fratello maggiore di tutti i worm di BLACK FLAGG, lungo 6.95 pollici , presenta un corpo completamente liscio, il suo diametro nella zona più larga e’ di 1 centimetro, man mano che scendiamo verso la coda il verme si stringe piano piano per arrivare ad avere un diametro di mezzo centimetro,  per poi  subito dopo riallargarsi e ristringersi a forma di freccia.  In pratica l’assenza di ribs e la sua forma gli conferiscono una grande idro-dinamicità…essenziale per il mio recupero preferito che tra un pò vi spiegherò !!

colori

canna e verme

Ora infatti vorrei  spiegarvi quanti tipi di recuperi si possono effettuare con il GGRANDE WORM spiombato.

RECUPERO TWITCCIATO!

Classico! chi non ha mai lanciato una stick bait per poi recuperarla a strappetti mediante l’uso del cimino? La sua coda nella zona dove si restringe si farà sicuramente notare, muovendosi molto sinuosamente ed  emettendo molte vibrazioni, questo grazie anche alla sua mescola “L.S.I” che le dona un’azione molto morbida e naturale. Questo tipo di recupero di solito lo adopero quando voglio battere più acqua possibile alla ricerca di pesce attivo.

RECUPERO JERKATO

Per jerkato io intendo un recupero sempre a strappi con l’ausilio del cimino ma facendo una pausa tra una twitcciata  e l’altra di 2\3 secondi, noterete cosi’ un  movimento a zig zag mooolto ampio. Questo tipo di recupero spesso ha dei buoni risultati su pesci che non sono molto convinti se mangiare o no…infatti di solito dopo una pausa la twitcciata successiva è una trappola per il pesce!  Molte volte uso questo recupero anche quando voglio sostare il maggior tempo possibile vicino alla strike zone, per esempio all’interno di un albero caduto in acqua, di fianco la punta dello stesso, di fianco a dei pali e da tutto cio’ che affiora dall’acqua.

RECUPERO POWER FISHING (il mio preferito!)

Quando ci sono le condizioni che lo permettono, tipo temporale in arrivo, vento o giornata estiva di pioggia, provate ad innescare GGRANDE WORM spiombato, lanciatelo contro la riva e iniziate a recuperarlo velocemente dandogli dei continui strappetti …….vi renderete conto che probabilmente non c’e’ un altro verme che imita cosi’ bene un gruppetto di foraggio che sta scappando. Questo è reso possibile sempre dalla parte finale della coda che essendo più leggera e snodata, durante il recupero’ tende a “sguizzare” fuori dall’acqua creando dei rumori e  degli schizzetti quasi identici al foraggio che saltella fuori dall’acqua.

codino

DO NOTHING

Non e’ un vero e proprio recupero, lo possiamo usare di fianco a delle strutture quali pontili skippato sotto, barche, muretti o alberoni caduti in acqua, lanciato anche in mezzo e fatto affondare, la mescola L.S.I della sua gomma e la sua forma particolare faranno affondare l’esca con dei movimenti molto naturali ed attrattivi …in pratica vediamo una struttura dove pensiamo possa stazionare il pesce, ci lanciamo il più vicino possibile e nel farlo affondare attendiamo la mangiata e in genere sono tre i tipi di mangiata, il nostro filo si sposterà da una parte , il nostro filo prenderà il largo portandoci via la canna!!, o sentiremo semplicemente dei colpetti che stanno a significare che il pesce rimane dov’è ma nel frattempo assaggia il nostro verme! Per questo tipo di recupero consiglio anche un innesco a wacky…la discesa sara’ un po’ più attrattiva.

big

Questo bass e’ stato catturato jerkando il GGRANDE WORM sopra un erbaio nel mese di Giugno, pensate, ho visto la schiena del bass partire da circa 5 metri di distanza e la mangiata e’ stata “fotonica” !!

 

matteo

Quest’altro bellissimo esemplare e’ stato catturato da Matteo Cicuto skippando sotto le fronde di un albero con l’ausilio della canna da casting.

 

Come setup dell’attrezzatura diciamo che non vado tanto per il sottile , uso una canna abbastanza potente, in questo caso la St. Croix MojoBass “Jig&Worm”, come filo un 20 libre nylon e per finire un LIQVIDD HOOKZ di BLACK FLAGG misura #0/4, ottimo amo, con un filo non esageratamente grosso,  possiede una molletta abbastanza generosa da avvitare alla testa della nostra esca, che rimarrà ben salda per tutta la pescata. Ho scelto questo setup semplicemente perchè mi aiuta in diverse circostanze.

Primo perché spesso capita di ferrare un pesce da lontano e la potenza della canna abbinata ad un filo grosso mi consente di ferrare al meglio i pesci visto che si deve usare comunque un amo abbastanza grosso.

Secondo perché se ferro un pesce da sotto una fronda, dentro un alberone o sotto un pontile con una canna potente riesco ad estrarlo in fretta e anche se il filo dovesse un pò sfregare contro l’ostacolo il suo diametro resisterebbe all’abrasione.

La scelta di usare il nylon e’ dovuta al fatto che con il fluorocarbon,  l’esca affonderebbe più in fretta e questo non mi piace e poi visto che spesso capita di doverla skippare, il nylon e’ un po’ più semplice da gestire.

amiamo

Il ggrande worm si presta benissimo anche in altre svariate tecniche ma al momento non mi dilungherò, per me il primo approccio con questa esca e’ stato cosi’…semplice…ed e’ bastato veramente poco per capire le sue potenzialità. Comunque voglio lo stesso mostrarvi alcune foto che lo rappresentano in altre tecnice.

 

zanca

In questa foto Enrico Zancanaro, noto angler Italico punta di diamante della T2Tribe!! con un meraviglioso esemplare di bass catturato con attrezzatura da “power spinning” (se cosi’ possiamo chiamarla) usando come tecnica lo SPLIT SHOT rig , usava una StCroix “legend elite” da 5\8 oz e come filo un  TUGG OF WAR FNSS Fluoro Carbon 8 lbS.

 

ale

Questa foto invece ritrae Alessandro Martini con un’altra splendida cattura resa possibile oltre che dalla sua abilita’ anche  al nostro ALL-IN JIGG sempre di BLACK FLAGG e usando appunto come trailer il  GGRANDE WORM.

 

Voglio finire questa breve recensione puntualizzando che anche se le dimensioni dell’esca sono abbastanza generose non vuol affatto dire che abboccheranno solo pesci grossi, la fascia della taglia a cui è destinato il GGRANDE WORM e’ molto ampia, molto spesso attacco anche pesci da mezzo chilo

pesce piccolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora non vi rimane che provarlo, usatelo con convinzione e vedrete subito i risultati.

 

Gabry Gervasoni

BANTAM FROGG 4″

In estate la maggior parte dei nostri laghi, con lo sviluppo della vegetazione acquatica, subiscono una vera e propria trasformazione e gli Hot-Spot d’inizio stagione risultano spesso impraticabili.
Image
Le esche che amo usare in queste situazioni sono le divertentissime Buzz Frog!
Grazie a queste rane in gomma, da innescare su montature texas, possiamo infatti sondare velocemente molta acqua passando al disopra dei fitti tappeti di ninfee o di castagne d’acqua senza il rischio di continui incagli.
Black Flagg ha messo a punto appositamente per questa tecnica la “Bantam Frogg“.
Image
Questa rana, dal nuoto originale, è ottima sia con recuperi veloci che in caduta e grazie alla mescola della sua gomma rimane efficace anche dopo diverse catture.
In oltre grazie alla turbolenza che crea a galla, con recuperi veloci, è capace di richiamare i pesci a notevole distanza.
Image
                                                 Abbino all’utilizzo di quest’esca un mulinello dal recupero veloce (7,2:1) in modo da poter la far frullare a galla con recuperi rapidi e regolari interrotti solo da qualche pausa nei buchi della vegetazione.
Capita spesso che il pesce segua l’esca al di sotto delle coperture per diversi metri ma senza sferrare l’attacco e si decida a mangiarla solo una volta che se la vede cadere davanti.
Image
Per una resa ottimale della nostra Rana consiglio l’utilizzo di ami Texas della misura 5/0 con piombatura sul gambo in modo da avere sempre il giusto assetto durante il recupero e una discesa più rapida nelle pause.
                                                La Bantam Frogg è molto gradita, oltre che dai Bass, anche dai Lucci;
per questo monto sempre il cavetto d’acciaio, che non ne compromette in alcun modo il nuoto ma mi da maggior sicurezza in luoghi ben popolati d’esocidi.
Non fatevi spaventare dall’estrema visibilità del terminale, in questa tecnica non influisce minimamente neanche nei confronti dei Bass più apatici.
                                                                                                                                                                                                                                  Se vi trovate davanti a fitte coperture montate una Bantam e non                   ne rimarrete delusi!!!
Image

A presto!

Tony

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: